Perché insegnare l’inclusività alle macchine

Primo piano della mano di un robot antropomorfo

L’intelligenza artificiale fa ormai parte delle nostre vite quotidiane, anche se spesso neanche ce ne accorgiamo. Allo stesso modo, non ne conosciamo i lati oscuri, che in buona parte sono diversi da quelli che ci immagineremmo pensando a un film di fantascienza. Ad esempio, spesso le macchine sono istruite sulla base di dati difettosi (intrisi […]

Intersex Awareness Day: intervista a Nick

2 Bandiere intersex (sfondo giallo con cerchio viola al centro)

Il 26 ottobre è la giornata mondiale della consapevolezza Intersex. Abbiamo fatto qualche domanda a Nick, persona intersex e trans di cui manterremo l’anonimato. Vi lasciamo alle sue parole. Facciamo subito un po’ di chiarezza: cos’è l’intersessualità? Per cominciare: l’intersessualità rappresenta quella condizione fisiologica in cui un individuo è difficilmente riconducibile ad uno dei due […]

Sullo schwa e l’italiano inclusivo: una risposta all’Accademia della Crusca

a sinistra un laptop, a destra una macchina da scrivere

Un parere come un altro. Utile, a nostro modo di vedere, soltanto a nascondere sotto il tappeto un problema che esiste. L’accademico della crusca Paolo D’Achille ha pubblicato una disanima molto estesa sulle soluzioni per superare il binarismo di genere dell’italiano. Di seguito l’intervento di D’Achille. Cosa dice la Crusca D’Achille fa molti ragionamenti, lucidi […]

Fat Acceptance e linguaggio: intervista a Biancamaria Furci

Biancamaria Furci

Quando movimenti rivoluzionari come quello della Body Positivity e Fat Acceptance nascono e diffondo un messaggio forte, le critiche sono sempre dietro l’angolo. Per fare chiarezza sul significato di questi movimenti e dei loro messaggi, e sull’importanza di utilizzare un linguaggio corretto, abbiamo intervistato Biancamaria Furci, caporedattrice di Bossy e attivista.In fondo all’articolo trovi l’intervista […]

Media e comunicazione: un discorso sulla responsabilità

Oggetti vintage legati alla comunicazione (vhs, telefono fisso, macchina fotografica, radio)

Che la comunicazione abbia degli effetti molto concreti sul mondo, è ogni giorno più evidente. Effetti positivi, se buona comunicazione, o negativi se cattiva comunicazione.  Comunicare non è solo importante, ma anche necessario, inevitabile, e difficile.  Necessario perché dalla nostra comunicazione passa letteralmente tutto ciò che il mondo sa e pensa di noi. Inevitabile perché […]